Kizomba: cenni storici | Aguanilebbe

Corsi_Kizomba_Bologna_2013

La Kizomba è un genere musicale e di danza che ha cominciato ad essere composta e ballata a metà degli anni ’80 in Angola.

Nasce dalla fusione del Semba e dello Zouk e viene diffusa principalmente dall’artista Paim Eduardo e la sua band SOS; inizialmente fu denominata Semba-Zouk ma siccome era odiata dai “Kotas” (i sostenitori della Semba) prese poi il nome di Kizomba; composta da un mix di ritmi e sonorità accompagnati da uno stile giovane e moderno. La parola Kizomba nel lingua Kimbundu significa festa, rispetto al Semba è più marcata e più sensuale nella sua esecuzione, coordinata in due e tre tempi, il suo ritmo è stato adattato al movimento dei ballerini, un ritmo più lento con passi più corti e con ondulazioni del bacino.Inizialmente la Kizomba praticamente era prerogativa solo dei paesi Africani, successivamente agevolata dalla massiccia emigrazione è arrivata in Europa, dove sempre più paesi vedono nascere e crescere grandi comunità di “Kizombeiros” (appassionati di questo genere musicale e del ballo ad esso associato), in ordine d’importanza troviamo: Portogallo, Francia, Inghilterra e Polonia.
La base ritmica de la Kizomba è facilmente riconoscibile. Volendola accompagnare con il battito delle mani corrisponderebbe alla seguente sequenza: un primo battito forte (che corrisponde al 1° tempo della musica), seguono due battiti più morbidi e ravvicinati nel tempo (il primo dei quali sarebbe una nota sincopata ed il secondo corrisponde al 2° tempo della musica) e infine un terzo battito morbido separato dai precedenti (che sarebbe anche questo sincopato). Questa struttura conosciuta come “Batida” solitamente è presente nell’intera canzone, tranne che per alcuni brani, nei quali la si omette nell’intro, in alcuni tratti intermedi dove cede lo spazio alla melodia.Afro_rumba_salsa_ballo_scuola_bolognaConsulta_Orari_Corsi_Aguanilebbe

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: